top of page

"Convegno 'Mamma Day' a Pomigliano d'Arco: Valorizzazione del Lavoro di Cura e Battaglia per l'Equità Familiare"

Aggiornamento: 5 mag



Martedì 7 maggio, alle 10.00, presso il Palazzo dell'Orologio di Pomigliano d'Arco, l'associazione Feder Casalinghe Campania ha organizzato un importante convegno per dare continuità alla festa dei Lavoratori del 1° maggio 2024.

Una data che per l'associazione è di notevole importanza, in quanto accende un riflettore che collega il tema del lavoro delle donne all'impatto sulla società.

Il convegno, dal titolo "Mamma Day" e con il sottotitolo "Lavoro di cura: figli al centro", moderato da Donique Testa, presidente dell'associazione Feder Casalinghe regione Campania, riunirà diverse autorità comunali e regionali che cercheranno di sviscerare i numeri che emergono da importanti dati statistici, i quali rivelano che le donne italiane svolgono il 74% del lavoro di cura non retribuito, pari a un valore inestimabile il cui valore economico si attesta a 557 miliardi di euro, equivalente al 34,4% del PIL italiano.

L'Organizzazione Internazionale del Lavoro delle Nazioni Unite mette in evidenza che questo dato, benché indispensabile e spesso invisibile, risulta non riconosciuto, ma ancor più sottolinea che per questo argomento ci sono grandi differenze fra gli stati membri dell'Unione Europea. Tra disparità e attuazione di disegni di legge che hanno il fine ultimo di dare uguaglianza per tutti, Federica Gasparrini, leader storica nelle battaglie a favore del valore del lavoro familiare, ribadisce che c'è una pesante discriminazione contro le casalinghe e il loro lavoro, un'ingiustizia alimentata dall'in applicazione delle leggi votate e approvate. Urga intervenire per porre fine a questa disparità.

Per farlo, bisogna unire le forze remando in un'unica direzione, che da parte dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro - Agenzia delle Nazioni Unite e le FEDERCASALINGHE.

Ha già visto la proposta di collaborazione avanzata da Gianni Rosas, Direttore ILO per l'Italia, è stata accolta con grande rispetto, poiché prevede la raccolta di dati sul mondo del lavoro familiare attraverso un'indagine nazionale basata su solide basi tecniche e scientifiche. A partire dal 6 maggio 2024, è previsto il coinvolgimento di tutte le rappresentanti e il riconoscimento del valore del lavoro di cura non retribuito.

A questo mira l'evento "Mamma Day" con il sottotitolo "Lavoro di cura: figli al centro" organizzato dalle FEDERCASALINGHE di Pomigliano d'Arco, il cui fine è promuovere cambiamenti significativi verso un futuro più equo e inclusivo per tutte le famiglie italiane..




DI Maria Rosaria Ricci

Commentaires


bottom of page